Sole in Bilancia

Il Tema d’ingresso del Sole in Bilancia è quello dell’equinozio d’autunno. Il Sole è nella sua caduta e Venere, che governa la Bilancia, è anch’essa nella sua caduta, ossia nel segno della Vergine. Per di più, in questa Carta Venere si applica a Marte. L’ascendente, per la Carta domificata a Roma, cade nel segno dei Gemelli e il suo governatore, Mercurio, è in Vergine dove ha il domicilio e la sua esaltazione. Mercurio si allontana da Marte e si applica al Sole. Il Tema non è da grandi slanci interpretativi anche per via del fatto che è una Carta notturna ma almeno Venere ha un recupero in questa condizione perché è un astro notturno. La Luna è in Scorpione, nella sua caduta e nell’esilio di Venere. Nel suo segno, la Bilancia, sosta ancora per pochi giorni Giove che il 10 del mese di ottobre entra nel segno dello Scorpione. Dunque, i valori venusiani, ossia quelli legati alla propria immagine, alle relazioni interpersonali, questo mese sono messi alla prova. Probabilmente la famiglia richiederà più dedizione e bisognerà diventare maestri di equilibrismo bilancino e diplomazia per non cedere alle provocazioni dell’energia marziana che condizione sia Venere che la Luna.

 

 

Auguri Vergine!

Il 23 agosto il Sole lascia il suo domicilio in Leone ed entra in Vergine.

Il Tema d’ingresso del Sole in Vergine domificato per Roma presenta l’ascendente nell’altro segno mercuriale, i Gemelli, con Mercurio, il governatore di entrambi i segni in casa IV in encadrement tra il Sole e la Luna. Mercurio è in moto retrogrado e si applica per congiunzione al Sole il 26 agosto quando Venere entra nel segno del Leone. Dunque, la prima applicazione che il Sole farà sarà proprio con il suo governatore che però ha meno forza estrovertita per via della retrogradazione e punta maggiormente verso l’introspezione. La momentanea chiusura verso l’esterno è data anche dallo stellium, con i due luminari compresi, in casa IV, il punto più buio dell’oroscopo. Dopo la dinamicità della Carta d’ingresso del Sole in Leone, c’è una fase di riflessione e assestamento.

Il Medio Cielo del Tema è in Acquario e il suo governatore Saturno riprende il moto diretto appena il 25 del mese formando un sestile con Giove che governa la casa VII, casa angolare, dunque importante in questa Carta, che ospita il pianeta con gli anelli.

Ingresso Sole in Leone

Nel tema dell’ingresso del Sole in Leone, domificato per Roma, l’ascendente cade nel segno della Bilancia che ha Venere per governo e Saturno in esaltazione. Nella carta, i due pianeti sono in trigono mettendo in comunicazione la casa 11 dove Venere ha la sua posizione terrestre e la casa 3 dove si colloca Saturno. Inoltre, Venere è congiunta a Mercurio sempre nel segno del Leone, domicilio del Sole e triplicità di Giove. Il pianeta gigante è nel segno della Vergine, nei gradi dei suoi termini. Giove è già sorto all’orizzonte e ha governo su Saturno in Sagittario. Parrebbe proprio un mese solare, nel senso popolare del termine e astrologico per via del Sole in Leone. In più, questi inter-aspetti tra pianeti parlano di socialità, di movimento e di contatti ma con un fondo di ponderatezza saturnina. Vacanze sì ma all’insegna del risparmio?

 

Il Sole svetta alto nella Carta in casa 10 e possiamo considerarlo senza aspetti sebbene il Tema indichi una quadratura con Urano. Infatti, il contatto tra i due pianeti si è perfezionato nei gradi precedenti, quando il Sole transitava nello spicchio zodiacale del Cancro. Il Sole compirà, a fine passaggio nel Leone, un trigono di fuoco con Urano, perché entrambi nello stesso elemento. Pari discorso per il trigono con Marte che non considero anche perché, tra l’altro, separativo.

 

Il primo aspetto che il Sole farà sarà un trigono alla Luna che, appena due giorni dopo, dal segno dei Pesci si posizionerà nel successivo segno dell’Ariete dove il Sole è esaltato. Luna che governa il Medio Cielo della carta e che si trova nel domicilio di Giove e nell’esaltazione di Venere. Una Luna beneaugurante essa stessa.

 

 

Ingresso Sole in Cancro

L’ingresso del Sole in Cancro coincide con il solstizio d’estate. Nella Carta domificata per Roma, l’ascendente è in Cancro e il Sole è appena sorto. Anche se la congiunzione non è perfetta per pochi primi, il luminare va a formare poco dopo l’aspetto con Mercurio. Il Mediocielo, il punto più alto dell’oroscopo è in Pesci con il suo governatore, Nettuno, congiunto ad esso. Il Tema, con gli assi su segni cardinali e mobili, si presenta con la maggior parte dei pianeti nell’emisfero superiore. Un senso di positiva rinascita permea la Carta con il Sole neonato in casa 12 e Giove che ha già ripreso il suo moto diretto diventa propulsore di tutto ciò che nei mesi scorsi aveva subito una brusca fase di rallentamento.

Il governatore del Sole, la Luna, è in Toro, la sua esaltazione ed è in perfetto trigono a Plutone. Il luminare notturno è in fase calante, da lì a pochi giorni perfezionerà il novilunio.

Ingresso Sole in Pesci

ingresso-sole-in-pesciIl Tema d’ingresso del Sole in Pesci mostra il luminare al Medio Cielo, punto di massima visibilità. La Luna, come nel Tema precedente, è all’ultimo quarto. Nel ciclo soli-lunare l’ultimo quarto segna la fase finale di qualcosa, un tirare le somme e un far fronte a eventuali aggiustamenti di rotta. Ma la risalita è chiaramente indicata dal Sole al mediocielo, mentre Mercurio, governatore dell’ascendente, è in trigono a Giove, suo opposto naturale che governa la casa VII. C’è più conciliazione in questo Tema anche se il grande benefattore, Giove, è retrogrado e quindi non in una fase espansiva quanto piuttosto introspettiva. Saturno al discendente è il guardiano della soglia delle relazioni e dato il suo moto lento continua anche in questo Tema il suo rassicurante contatto di trigono con Urano, ormai in moto diretto dal 29 dicembre scorso e quindi ancora più forte.