L’equazione di Dirac

L’equazione di Dirac: “Se due sistemi interagiscono tra loro per un certo periodo di tempo e poi vengono separati, non possono più essere descritti come due sistemi distinti”
In altre parole se due sistemi interagiscono tra loro per un certo periodo di tempo e poi vengono separati, non possono più essere descritti come due sistemi distinti, ma in qualche modo, diventano un unico sistema per cui quello che accade a uno di loro continua ad influenzare l’altro, anche se distanti chilometri o anni luce.
Più o meno quello che in Astrologia karmica si riferisce a incontri karmici tra due persone, sia a livello sentimentale che a livello affettivo in generale. Quando una persona vive un incontro simile, l’anima lo riconosce perchè l’onda lunga dell’incontro non finisce neanche con la fine del rapporto stesso e, sempre secondo l’Astrologia karmica, si perpetua nelle vite successive. I significatori astrologici karmici da studiare nel Tema sinastrico sono soprattutto i Nodi Lunari, eventuali Pianeti retogradi, Saturno..

Annunci

Sinastria a Chieti il 19 Maggio

19 Maggio 2013 INCONTRO ASTROLOGICO “La Sinastria”
  Metodo comparativo di coppia
Presentato dall’astrologa certificata C.I.D.A. (Centro Italiano Discipline Astrologiche) Daniela Di Menna  collaboratrice della rivista astrologica Astra

L’incontro si terrà presso l’Agriturismo “il Quadrifoglio” Loc. Colle Marcone  (Chieti) dalle ore 09:30 alle 18:30 … L’incontro prevede la lezione sulla Sinastria in mattinata e l’interpretazione del Tema di Sinastria nel pomeriggio per tutti i partecipanti. Coffe break, pranzo e aperitivo inclusi.

Costo partecipazione euro 40 (Prenotazione obbligatoria)
—————————————————————
Daniela Di Menna   astroriflessioni@gmail.com       Fb:  Astro Riflessioni
Agriturismo “Il Quadrifoglio” Strada Licini 22, Colle Marcone (Ch) 087163400
www.agriturismoilquadrifoglio.com

La Composita: Tema Natale di coppia

 Nel tema composito di Antonio Banderas (10/08/1960 Malaga, Spagna)  e Melanie Griffith (9/08/1957 New York, New York) ci sono molti elementi a favore dell’ipotesi che i due siano realmente uniti. Invece di iniziare come consuetudine dall’ascendente, partirei dall’analisi del Mediocielo che cade proprio nel segno del Capricorno, quello che dà struttura e resistenza. Il suo governatore, Saturno è a 25° del Sagittario in casa IX non congiunto tecnicamente al Mediocielo poiché questi è situato a 7° del Capricorno ma comunque in una posizione importante, alto nel cielo. Saturno fa degli ottimi aspetti, trigona il Sole che rappresenta la coppia e Mercurio, che rappresenta la comunicazione tra loro ma anche la figlia che evidentemente è un punto di forza nell’ambito della coppia stessa. Venere, d’altro canto, trigona il Mediocielo: l’amore tra loro sembra essere in una botte di ferro. La stessa Venere ripete la congiunzione con Plutone come nel tema di lui: un amore compulsivo, viscerale, che li lega indissolubilmente l’uno all’altro per di più tale congiunzione cade sulla cuspide della casa VI. Tale amore è proficuo anche nel campo lavorativo e i due infatti lavorano insieme nello stesso ambito. Inoltre, vista anche la valenza di Venere come portafortuna economico, rafforza questa posizione con la congiunzione a Plutone che presiede le grandi ricchezze. Il tutto sestile a Giove in campo VII, quello dei contratti. Non sorprende quindi che si classifichino tra le coppie più pagate di Hollywood. A chiosa di tanta complicità affettiva e lavorativa si staglia il nodo nord sulla cuspide della casa VII: una storia, la loro, che il destino aveva già scritto e a cui probabilmente non potevano proprio sottrarsi.
Ma studiando la composita non si possono eludere gli aspetti dinamici che evidenziano innanzitutto che, sebbene ci siano problemi anche personali, sono tenuti molto ben celati al di fuori dell’ambito della coppia. La Luna, simbolo primo delle emozioni e dei sentimenti, si trova in casa XII e riceve una pesante opposizione sia da Plutone che da Venere. Ci sono segreti che difficilmente verranno alla ribalta, c’è una dipendenza emotiva reciproca di difficile interpretazione per chi li guardi dall’esterno. Anche il sestile della Luna alla Luna Nera parla di cose nascoste: dietro alla bella apparenza di coppia affiatata e felice probabilmente si nasconde anche altro. Tutto questo è ribadito a chiare lettere dagli aspetti decisamente dinamici che riceve Chirone da Urano, Sole e Mercurio. Lo stesso Marte, governatore dell’ascendente, è nel punto più basso dell’oroscopo. Per di più nel segno lunare del Cancro a ribadire che nella famiglia le cose non vanno poi così bene. C’è aggressività, ci sono forse episodi di sopraffazione a livello emotivo in senso univoco o forse bilaterale. Questa forma  aggressiva di comunicazione non è però quello che il Nodo Nord nel segno della Bilancia chiede alla coppia e la quadratura con lo stesso Marte sottolinea l’importanza di lavorare su loro stessi per trasformare l’energia marziana più assertiva e dirompente in un’armonia di coppia come chiede Venere con la posizione del segno della Bilancia in casa VII. 

Il Mid-Point Sole-Luna in sinastria (II parte)

Dopo l’analisi del Mid-Point Sole-Luna in chiave armonica, analizziamo lo stesso punto in un’altra sinastria ma in chiave dinamica.
L’altra coppia cresciuta sotto i riflettori è quella di Lady Diana e il Principe Carlo d’Inghilterra. La loro storia, tra intrighi e menzogne, ha scosso più volte l’opinione pubblica per l’improbabilità di tale unione sia per la diversa posizione sociale del principe e della principessa che per peculiarità strettamente caratteriali dei due personaggi. Nonostante tali differenze, i due si sposano e hanno due figli, Harry e William, quest’ultimo papabile delfino della prossima successione al regno d’Inghilterra. Troviamo anche qui, casualmente, una tragica fine, quello della principessa Diana nell’incidente d’auto del 31 Agosto 1997 nel tunnel dell’Alma a Parigi.
 Nel tema natale di lei troviamo un Sole a 9°39′ nel segno del Cancro e una Luna a 25°2′ nel segno dell’Aquario. Convertiti in gradi zodiacali abbiamo un Sole a 99° e una Luna a 325°, il mid-point tra i due luminari  corrisponde a 2° dello Scorpione posizionato esattamente all’opposizione della Luna del principe Carlo a 1° del segno del Toro. Nel tema natale del principe il Sole a 22°25′ dello Scorpione non fa contatti con i luminari natali di lei se non per l’affinità dell’elemento acqua comune del segno solare di entrambi. L’empatia, la comunione e affinità che la Luna cerca nel contatto con l’altro, è qui mortificata dall’opposizione con il Mid-Point Sole-Luna. Non risulta infatti all’opinione pubblica che i due condividessero un comune senso di intimità, anzi, dalla loro storia pubblica traspare piuttosto un rapporto freddo e distaccato vissuto con particolare aplomb.

Il Mid-Point Sole-Luna in sinastria (I parte)

Lo studio di una relazione di coppia in chiave astrologica, passa sempre attraverso le tecniche comparative della sinastria e del tema composito eppure, a volte, pare sfugga il senso del perché una coppia sia tanto unita. In effetti, la sinastria perfetta, ammesso che esista, vuole un contatto tra i luminari di entrambi i partner eppure molte coppie coriacee a volte non evidenziano nessun contatto Sole-Luna nei temi comparati.
Succede così che un ulteriore approfondimento attraverso lo studio dei mid-points rilevi ciò che un tema composito o una sinastria tacciono. Il mid point Sole-Luna di un tema natale è il punto d’incontro tra i due archetipi per eccellenza, tra ego, volontà, creatività ed emozione e sensibilità. I due archetipi sono qui uniti, ne risulta un punto nevralgico, un punto di coesione tra energie diverse ma complementari.
Tecnicamente il calcolo del mid-point Sole-Luna si esegue trasformando i gradi dei luminari in gradi zodiacali partendo da 0° Ariete fino ad arrivare al 360° dividendo in due il risultato. Il mid-point Sole-Luna si troverà così ad equistanza tra i due luminari e poiché questo è il punto di fusione delle due energie, quelle yang maschili del Sole e quelle yin femminili della Luna, la sua posizione nel tema è sensibile ai transiti, soprattutto dei pianeti lenti. Tale punto nevralgico del proprio tema natale, viene riportato nella carta dell’altro con il criterio della sinastria. La posizione di tale punto nel tema di un’altra persona con gli aspetti esatti che formerà con i pianeti personali e gli angoli del tema dell’altro, potrà tentare di spiegare ciò che a volte le carte relazionali non evidenziano.
La prima coppia ad esempio è una delle coppie più unite e più discusse del secolo scorso, quella tra l’artista John Lennon e  la giapponese Yoko Ono. Tale unione è stata molto contestata dall’opinione pubblica che ha sempre malvisto l’intrusione di lei nella vita del grande artista di Liverpool attribuendole la colpa della fine della carriera dei Beatles. Nonostante l’ambiente ostile, questa coppia è sempre stata unita, mostrando un orientamento comune, dai bed in per la pace alla composizione di musica da solista dell’ex Beatles ispirata alla moglie, al figlio nato dall’unione finché l’8 dicembre del 1980 uno squilibrato ha posto fine all’idillio con l’omicidio a New York, dove la coppia viveva, del più grande poeta della musica moderna.
 La coppia ha mostrato un eccezionale sodalizio tra i rispettivi sentimenti e una reciproca e profonda comprensione l’uno dell’altro tanto da condividere scelte personali e sociali legati alla diffusione del messaggio della non violenza attraverso progetti condivisi.  La sinastria tra John lennon che presenta un Sole a 16°16′ nel segno della Bilancia e la Luna a 3°32 dell’Aquario e Yoko Ono, che presenta il Sole a 29°22′ dell’Aquario e la Luna a 11°07′ del Sagittario, non evidenzia punti di contatto tra i luminari delle due carte eccetto la compatibilità dell’elemento aria/fuoco degli stessi.
Tale intima comunione di ideali si spiega bene però applicando la tecnica del mid-point Sole-Luna. Nella carta di John Lennon  tale punto medio, si situa a 10° del Sagittario congiunto quasi al grado con la Luna di Yoko Ono situata a 11°07 dello stesso segno. Questo aspetto cade nella casa III di lei, quella della comunicazione e delle idee e con la presenza della Luna tutto diventa molto più profondo ed empatico. Nella carta natale di John Lennon il mid-point Sole-Luna cade in casa VIII, l’espressione di fusione tra il suo nucleo dell’identità e le proprie emozioni ha bisogno di profondità, di trovare sfogo in un terreno fertile che sappia assorbire e capire il suo sé così creativo e la Luna di Yoko Ono in casa III ha aiutato l’artista a tradurre in parole e fatti questo sua profonda creatività e spiritualità.