Eclissi di maggio

Il prossimo 26 maggio ci sarà un’eclissi lunare sull’asse Gemelli Sagittario. Ogni volta che parlo di eclissi indosso idealmente i guanti perché pochi astrologi trattano l’argomento e se devo riferirmi a Tolomeo allora ho solo informazioni nefaste. Il concetto chiave di quest’eclissi è legata al movimento mentale e fisico per cui soprattutto i due segni sopraccitati dovranno, perché spinti a farlo, decidere un movimento un’azione che sia definitiva che faccia da spartiacque. È bene? È male? Nessuna delle due cose è quel che deve essere altrimenti la stagnazione porterà i Gemelli e il Sagittario a non evolvere.

Marte in Gemelli

Oggi Marte ce l’ha indubbiamente con me. Questa è la terza volta che scrivo l’articolo ed è la terza volta che si cancella. Sarà la prima volta che pubblico un articolo senza scrivere nulla!

Un consulto omaggio nel mese di marzo

Come promesso questo mese regalo un consulto a scelta tra i transiti e la rivoluzione solare sorseggiando tra coloro che lasceranno la recensione su Amazon al mio ultimo libro “Venere archetipo astrologico dell’amore”.

Transiti dicembre 2020

L’ultimo mese di quest’anno nefasto porta molti cambiamenti in cielo tra i pianeti. Ieri, 14 dicembre, c’è stata un’imponente eclissi solare che a seconda di dove cade nel vostro Tema qualcosa porta via ma darà inizio anche a qualcosa di straordinario. Nei prossimi giorni Saturno e Giove lasceranno definitivamente il Capricorno ed entreranno nel segno dell’Acquario. Un passaggio questo che stavamo aspettando per 9/10 della popolazione. Finalmente si cambia aria, ci si alleggerisce del peso di questi titani nel segno più duro dello zodiaco. Aspettiamoci cambiamenti soprattutto quando Giove e Saturno quadreranno Urano in Toro ma abbiamo vissuto con una triplice congiunzione Giove Saturno Plutone in Capricorno che qualsiasi cosa ci sembrerà una sciocchezza.

PS vi ricordo che potete trovare su amazon.com il mio nuovo libro tutto dedicato all’amore: “Venere archetipo astrologico dell’amore”

Tempi da Mercurio retrogrado

Siamo nel periodo di retrogradazione di Mercurio, quel piccolo pianeta dal passo molto veloce che quando transita nei segni non ci se ne accorge nemmeno ma che quando diventa retrogrado è peggio di un sassolino nella scarpa durante una maratona! Che facciamo allora, non partecipiamo alla gara? Certo che ci partecipiamo ma dovremo per forza o avere un ritmo più lento di quello che avremmo voluto avere o fare una sosta non preventivata. Mercurio retrogrado ci impone di rallentare i ritmi, di fermarci a pensare a rivalutare ciò che si è fatto e che si sta facendo. Qualcosa ha bisogno di essere rivisto per funzionare meglio, spesso è il nostro atteggiamento da rivedere più che situazioni reali. Tutto sommato ci stimola alla pazienza per fare meglio dopo appena sarà tornato diretto.