Metodo relazionale Davison (III parte)

I° Convegno Astrologico Adriatico Cida 2/3 Luglio 2010
(continua da…) A questo punto si può guardare la posizione di Venere che in questa carta si trova in casa III nel segno dello Scorpione. Nella carta relazionale Davison, la posizione di questo pianeta ci informa sulle modalità di scambio reciproco di ogni manifestazione d’amore ossia come i partner sanno amarsi. Il segno dello Scorpione sicuramente ci informa sul fatto che le modalità non sono sempre chiare e vivide quanto piuttosto complesse e nascoste.

Metodo relazionale Davison (II parte)

I Convegno Astrologico Cida 2/3 Luglio 2010 
(continua da…)  Nella carta relazionale Davison, il partner più anziano è descritto dal governatore dell’Ascendente e da eventuali pianeti inprima casa. Gli aspetti che tale pianeta fa, così come la sua posizione, indica il background di esperienze personali che il partner veicola nel rapporto, inoltre lo studio del governatore dell’Ascendente ci dice anche con quali esperienze vorrebbe confrontarsi all’interno della relazione.

Metodo relazionale Davison (I parte)

 

I Convegno Astrologico Adriatico Cida 2/3 Luglio 2010

L’interpretazione di una carta natale apre invariabilmente la porta ad un mondo unico ed irripetibile quale è il mondo del sé con le sue certezze e contraddizioni di fondo. Lo studio di una carta relazionale ha un impatto non meno significativo poiché rivela le dinamiche più intime di due soggetti che per lavoro, rapporto di parentela o per amore interagiscono tra loro. In questo caso parleremo di rapporti di coppia e dando per scontato che prima ancora di spulciare qualsiasi tecnica interpretativa relazionale ci si debba riferire al tema natale di ogni singolo individuo per capire quali energie agiscono nel mondo relazionale, ci si avvale anche delle tecniche comparative conosciute con il nome di sinastria e del tema composito. Sin dagli anni ’70 si è diffuso un altro metodo di interpretazione rilegato ancora nell’ambito culturale astrologico svizzero da cui è nato e poco usato altrove ossia il metodo relazionale Davison. Tale metodo si basa sul calcolo dei punti medi geografici e temporali (…) tra le due carte natali ottenendo così un nuovo tema con tutte la specifiche per eventuali calcoli di transiti, rivoluzioni solari e progressioni.