Aria all’orizzonte

Siamo ancora nel periodo astrologico del segno del Toro dove staziona Mercurio e transita Venere. Inoltre, Giove transita nel segno della Vergine. Siamo dunque in un momento in cui l’elemento Terra è valorizzato. Abbiamo avuto modo di concretizzare qualche idea, di rivedere qualche accordo, di prendere tempo, di fare conti, tutto questo è positivo perché l’organizzazione di un progetto prevede sempre la fase di elaborazione e di revisione. Certo però che alcuni segni hanno penato un po’ e vissuto questa fase come stallo. La buona notizia è che alle soglie del fine settimana prossimo, il Sole entrerà nel segno dei Gemelli e l’elemento Aria aiuterà senz’altro a smuovere le acque. Il segno dei Gemelli è per antonomasia quello legato alla comunicazione veloce e leggera. Una boccata d’aria per tutti ma soprattutto per il Leone e l’Acquario.
Buona settimana.

Pubblicità

L’elemento Terra domina

Il 20 Aprile, domani per l’appunto, ben quattro pianeti transiteranno nel segno del Toro: Sole, Luna, Mercurio, Marte. I Toro cominciano il loro mese solare nel miglior modo possibile, avanti tutta!
I Gemelli ne pensano mille ma ne fanno una sola (ma buona) con Venere nel segno.
I Cancro sono allegramente ringalluzziti, pieni di energia e di idee.
Il Leone ruggisce, meglio assecondarlo o stargli alla larga. (Solo per qualche giorno).
La Vergine pregusta da ora quello che di bello arriverà dopo l’estate a vagonate.
La Bilancia smette di discutere a destra e a manca e già solo questo le basta per stare bene.
Lo Scorpione affila le armi nei rapporti. Il nemico è di fronte, ora lo attacca, ora lo ama.
Il Sagittario sente che qualcosa di elettrico aleggia nell’aria. Presto arriverà la parapiglia, il confronto, la passione, tutto insieme.
Il Capricorno si rialza trionfante. Il peggio è passato, adesso si gode la ripresa.
L’Acquario sembra essere in una centrifuga. Sconvolto. Perplesso. Senza energie. Ma passa, passa.
I Pesci si accorgono solo  ora dell’avvenuto arrivo della primavera. Niente indolenza, né pigrizia, si esce, c’è aria di vita!